venerdì 26 novembre 2010

Una vita niente male


Settimana che volte al termine, con gli ultimi strascichi di giornate passate prevalentemente al cinema e a teatro, in quel di Roma.

Entusiasta del film di Scott Pilgrim, ecco la mia recensione:

Una vita niente male più diventare una vita fantastica.

Scott Pilgrim, protagonista dell'omonimo e celebrato fumetto che negli Stati Uniti ha venduto oltre 250 milioni di copie, personaggio creato dalla fantasia del cartoonist e musicista canadese Brian Lee O'Malleey, invade anche il grande schermo con Scott Pilgrim vs. the World, film diretto da Edgar Wright(L'alba dei morti dementi, 2004), che ha già debuttato oltre oceano lo scorso agosto, rispecchiando il successo delle graphic novel. [...]

Continua qui

martedì 23 novembre 2010

I Doni della Morte

La prima impressione dopo la visione è stata: "Hanno fatto bene a dividerlo in due parti".

Superate le vicissitudini degli ultimi due film, in cui si sparlava della sceneggiatura nel peggior modo possibile, ne I Doni questo aspetto è palesemente migliorato. Intendiamoci, nessuno troverà mai le sequenze pari pari a quelle del libro; non accadrà MAI, per nessun film tratto da libro; sono in pochi a capirlo, e in molti a lagnarsi, come al solito, perché "oh, no, questo nel libro non c'era, che schifo!" o "sì, ma... Quante scene tagliate!".
E che du' palle, direi.

Almeno la sufficienza piena i Doni la raggiunge. Un adattamento non privo di difetti, ma considerando le ultime uscite il lavoro fatto per i Doni è più che buono. Poche le licenze che Yates si è permesso di aggiungerci, e non ridondanti come nel quinto e sesto film. Funziona, si lascia seguire, ha un... Senso logico. E lo stacco sul finale è stata una scelta, secondo me, azzeccata.

Niente di nuovo invece sul fronte Daniel Radcliffe, ragazzo senza speranze che non sarà mai all'altezza dei suoi giovani compagni di viaggio. E' una scarpa, un pezzo di legno con tanti soldi in banca.

Belle, come sempre, le atmosfere e le scene d'azione. Musiche orecchiabili, ma tuttavia non memorabili. I tempi del caro J. Williams sono lontani.

Film malinconico, come lo è stato il libro. E la seconda parte tutta da seguire.

martedì 16 novembre 2010

Di fottute ispirazioni

Nel giro di neanche ventiquattro ore la situazione è cambiata. L'arma dalla parte del manico ce l'ho io.

E' bastata una musica e delle idee sparse per rimettermi in piedi e combattere il demone cazzuto.

En garde! Brutto figlio di una...

lunedì 15 novembre 2010

Di blocchi mentali

Ecco. Il titolo del post già dice tutto.
Difficile per me parlare di blocco dello scrittore, visto che scrittore non sono; o almeno, non mi sento ancora tale, né ho la presunzione di etichettarmi "scrittore" nei profili dei social network. No.
Scrivo, ho ottenuto delle piccole, grandi soddisfazioni, ma come dicono gli AC/DC "It's long way to the top..."

Però sono fermo.
E' come combattere il diavolo rintanato nel proprio corpo. E' una lotta senza esclusione di colpi, ma per il momento è lui che ha la meglio su di me. Mi sento disarmato e impotente. La voglia di fare non basta; serve uno scatto di reni per rialzarsi e colpire colpire colpire...

Preferirei scalare una montagna, o sbattere la testa contro un muro di cemento armato.
Quando credo di aver trovato il modo di contrattaccare, lui si dimostra ancora più forte.


Conosco l'esito dell'incontro: vincerò io.

Ma questa fase è frustrante.


mercoledì 10 novembre 2010

Compleanni


Avevo letto solo qualche storia, ma per godermi The Sandman di Neil Gaiman ho aspettato di completare l'acquisto di tutto i volumi (quelli piccoli, la ristampa). Mi manca il #21, sono agli sgoccioli, all'epilogo mancano poche tavole. Ieri notte sono crollato sulle ultime pagine del #20, finito con senso di colpa al volo questa mattina (ero veramente troppo stanco, e la Veglia richiedeva attenzione. Niente superficialità).

Pochi sanno a che livello adori Neil Gaiman, poliedrico personaggio che non finisce di stupirmi. E mai finirà. Da fanboy, posso dire di venerarlo come una mezza divinità.

Oggi è il suo compleanno. Neil compie ... anni. E tanti auguri!

domenica 7 novembre 2010

Di sogni e desideri




Ho sognato il mio desiderio più grande.

Nel sogno la laguna torna a risplendere.

L'acqua dei canali è azzurra e luminosa: il Riflesso del cielo.

Poi tutto è pronto a svanire. Il sogno si rompe in mille pezzi. Esplode come una vetrata.

E le tenebre colano sul mio sogno e sulla città tutta.

Eccomi nel buio, ancora. E spero.

Spero di ritornare a sognare, quei pochi attimi di luce.

martedì 2 novembre 2010

Di fumetti e giochi

Finalmente ho qualche minuto per scrivere in tranquillità un resoconto della mia tre giorni al Lucca Comics & Games. Ce l'ho fatta. Costipato e con qualche acciacco ma ce l'ho fatta.
Come sto ripetendo ovunque, è stata una bellissima avventura. Il mio primo Lucca Comics non lo dimenticherò mai per tanti motivi. Per le persone che ho conosciuto e che ho ritrovato, per la collaborazione per Fantasy Magazine (sul campo, macchina fotografica e appunti alla mano), per la stupenda città di Lucca e soprattutto per i progetti che ho presentato e discusso.
La pioggia torrenziale non ha bloccato nulla. Persone a ogni angolo, con o senza ombrello, giravano comunque per i padiglioni e per le mostre. E tanto di cappello ai cosplayer, animatori della fiera, coraggiosi e folli al punto giusto. Grandissimi!
Da questo viaggio non potevo chiedere di meglio. Ho fatto più di quanto mi aspettassi.
Non so cos'altro scrivere. Due giorni fa mi immaginavo un post più corposo, ma ora sento di non dover aggiungere altro. Sono saturo di pensieri ed emozioni.
Un caloroso grazie a tutti. Lucca mi ha fatto veramente sognare. Viverla con la persona più importante che ho al mio fianco equivale alla perfezione.


See ya!